Viaggiare, conoscere, scoprire

Il viaggio nel cassetto, ognuno di noi ne ha almeno uno, i motivi sono tutti diversi e spesso del tutto personali, se l’essere umano è quello che è, nel bene e nel male, dipende anche dal suo innato desiderio di scoprire e viaggiare per farlo.

Viaggiare è un modo molto efficace per capire chi siamo, per relazionarci agli altri, ai “diversi” che, una volta conosciuti, non sono più così poi tanto diversi, collocati nei loro luoghi di origine, all’interno della loro cultura ci appaiono finalmente per quello che sono: esseri umani come noi che a loro volta vogliono conoscere scoprire e viaggiare.

Al giorno d’oggi il viaggio ha perso un po’ di quella straordinarietà che aveva in passato, in pochi giorni si può fare il giro del mondo, se ci accodiamo ad un qualche tour organizzato possiamo in tutta sicurezza vedere cose che non avremmo mai immaginato.

Questo però non è il mio viaggio, il mio viaggio nasce dalla voglia di scoprire nuovi posti, scoprirli da solo prima sulla carta e poi sul territorio, possibilmente immergermi nella vita degli abitanti “normali” ed essere il meno possibile un turista per diventare un visitatore che vuol capire ed imparare. In questo sito raccolgo alcune delle mie esperienze ed anche un po’ di appunti per quei viaggi che sono in progetto e che, forse, un giorno farò oppure che non potrò mai fare.

Chi Era La Mea

Non è un grande viaggio, in effetti tutto accadde e accade anche oggi proprio a casa mia, però in questa occasione ho curato la diretta in streaming dell’evento e mi piace ricordare che, talvolta, anche dietro l’angolo c’è qualcosa da scoprire.

L’incubo della valigia smarrita

Questo è l’incubo più frequente di chi viaggia in aereo, ritrovarrsi dall’altra parte del mondo con solo quello che si ha addosso (il più delle volte da un paio di giorni) senza sapere che fine ha fatto il nostro fornitissimo bagaglio.

Perchè succede? Semplice, dal momento in cui lasciate la valigia al check in questa inizia una sua personale odissea nei meandri dei nastri trasposrtatori ed in quel labirinto fa un viaggio parallelo al vostro, per finire poi sul nastro dell’aereoporto di destinazione dove voi la recupererete all’arrivo.

Il più delle volte va tutto bene, specialmente quando si tratta di voli diretti ed in orario, le cose si complicano e non poco quando ci sono scali "tirati" e ritardi o, peggio, mancate coincidenze. In quest’ultimo caso sono guai, la valigia non la vedrete nel famoso "nastro" all’arrivo e inizierà la trafila per recuperarla.

Che cosa fare in Egitto

Ecco alcune attività che si possono svolgere durante una vacanza in Egitto.

C’è tanto da fare per un viaggiatore in Egitto. Oltre a visitare e vedere gli antichi templi e manufatti dell’antico Egitto, c’è anche tanto da vedere all’interno di ogni città. In realtà, ogni città in Egitto, ha il suo fascino e le sue attrattive da visitare, ciascuna con la propria storia, la propria cultura e le attività delle persone che spesso sono di natura alquanto diversa dalle persone di diverse parti dell’Egitto.

Il Cairo, ad esempio, ha così tante cose da fare e da vedere. Oltre alla storia egiziana antica, c’è la storia dei romani, dei greci, dell’ impero bizantino, dell’impero islamico, degli ottomani e, infine, della storia moderna egiziana, oltre a testimonianze della storia ebraica e cristiana.

Leggi il resto di questo articolo »